Il parco tecnologico di Ragusa

Nel sito di Ragusa utilizziamo diverse tecnologie per la produzione di energia rinnovabile:

  • una centrale eolica;
  • una centrale che utilizza i rifiuti gassosi dall’estrazione di petrolio;
  • centrali fotovoltaiche;
  • impianti di produzione di biogas e gas da pirolisi del legno.

Il calore in più viene trasmesso in una piccola rete di teleriscaldamento per la climatizzazione degli edifici in inverno e trasformato in parte in acqua fredda, con un impianto ad assorbimento, per il condizionamento estivo.

La centrale eolica di Ragusa

Ai combustibili fossili preferiamo il vento per produrre energia rinnovabile.

Non sono molte le centrali che sorgono all’interno di un complesso industriale: ciò rende la nostra centrale eolica facilmente raggiungibile.

La centrale eolica rappresenta un autentico richiamo turistico: tanti visitatori ogni anno sono accolti e guidati al suo interno dal nostro prezioso team che ne spiega il funzionamento.

La centrale ha una potenza di 2 MW e produce oltre 4.000 MWh/anno.
La torre è alta ben 80 metri e ciascuna delle tre pale è lunga 43 metri.
Ragusa utilizza questo gigante buono, che tutti chiamano il Palo Eolico, come punto di riferimento.

Le centrali fotovoltaiche

Utilizziamo il sole per produrre energia.

È possibile costruire tettoie che generano elettricità con pannelli fotovoltaici.

Noi di CER abbiamo messo a punto un’efficiente tecnica di prefabbricazione di tettoie che ombreggiano in modo ottimale, inseguendo il sole da est a ovest.

L’attività in Centrale è frenetica e gli spazi non bastano mai, specialmente per condurre prove sperimentali che richiedono spazi coperti ma ben ventilati.

I moduli standard sono da 50 kW. Controlliamo tutti i pannelli e il loro corretto funzionamento mediante un potente software di monitoraggio e, sotto di essi, quando è possibile, lasciamo che la natura faccia crescere un bel manto erboso.

Flare gas

Il flare gas di solito viene bruciato in prossimità dei pozzi petroliferi e delle raffinerie. Questo gas è talmente responsabile dei cambiamenti climatici che in alternativa si cerca di ripomparlo nelle viscere della terra o di liquefarlo. Gran parte di questi processi o costano troppo o non funzionano bene. 

Nella nostra centrale dal gas estraiamo l’anidride carbonica e la purifichiamo destinandola a diversi usi, tra cui le bevande. La parte del gas che resta la usiamo per produrre energia.

Risparmiamo più gas serra noi, che una centrale fotovoltaica di 300 MW con 3.000.000 mq di pannelli fotovoltaici!

Produciamo circa 30.000 MWh di energia, pari al consumo di 25.000 abitanti.